La differenza tra un prodotto igienizzante e uno disinfettante e perché un cosmetico non può essere un disinfettante

In questi giorni è opportuno fare la distinzione tra due termini che vengono spesso utilizzati, a torto e illegalmente, come sinonimi su alcune etichette di prodotti cosmetici.

Prodotti ad azione igienizzante e prodotti ad azione disinfettante sono molto diversi tra loro e hanno proprietà ben distinte di cui tutti dovremmo essere a conoscenza.

Qual è dunque la differenza tra igienizzazione e disinfezione?

È bene, prima di tutto, specificare la differenza nella normativa italiana tra azione igienizzante e azione disinfettante.
Queste due azioni ben distinte esprimono due concetti molto diversi nella sostanza, cioè l’igienizzare e il disinfettare.

Secondo il DECRETO MINISTERIALE 7 luglio 1997, n. 274 “Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione”:

  • “sono attività di pulizia quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza;”
  • “sono attività di disinfestazione quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate.”

Igienizzare significa pulire a fondo una superficie, rimuovendo i batteri e le sostanze nocive.
Disinfettare significa eliminare i batteri nocivi al 99.99%.

I disinfettanti sono presidi medico chirurgici; mentre gli igienizzanti possono essere cosmetici. Sono cosmetici quei prodotti che hanno come scopo principale proteggere e mantenere in buono stato la pelle e come funzione secondaria un effetto antibatterico.
I disinfettanti sono biocidi o presidi medici chirurgici che hanno come scopo principale l’azione battericida.

Le sostanze igienizzanti sono attive nei confronti degli agenti patogeni, ma non sono considerate disinfettanti in quanto non autorizzati dal Ministero della Salute come presidi medico chirurgici.

A ogni Presidio Medico Chirurgico viene rilasciato un numero di registrazione che deve essere tassativamente riportato sulla confezione. Tutti i prodotti che non sono Presidio Medico Chirurgico ma vantano attività antibatteriche, sono di fatto semplici detergenti e nulla ci assicura della loro reale efficacia per l’eliminazione dei batteri.

Vuoi registrare e produrre il tuo prodotto PMC PT2 con costi condivisi e tempi accellerati?

CLICCA QUI

Vuoi registrare e produrre il tuo prodotto PMC PT1 con costi condivisi e tempi accellerati?

CLICCA QUI

Non vuoi prenderti l’onere di registrare il tuo PMC e vuoi distribuire il nostro?

CLICCA QUI

Comments are closed.